Hammad, così hanno sfregiato mia Palmira

"Palmira è uno spazio del cuore. Sono innamorato di Palmira". Manar Hammad, archeologo, semiologo e architetto libanese, proveniente da una famiglia originaria di Aleppo, è considerato tra i massimi esperti del sito siriano, oggi devastato dall'Isis, al quale ha di recente dedicato il libro Bel/Palymra Hommage (edito in Italia da Guaraldi). A Palermo per il primo dei Colloquia di Biennale arcipelago mediterraneo, Hammad ha mostrato scatti recenti e approfondimenti inediti sullo straordinario sito, protetto dall'Unesco, e oggi ridotto in rovina. "Per fortuna - dice - il 90 % di Palmira è ancora da scoprire. Hanno usato le mine tre volte per cancellarne la qualità estetica, l'emozione che comunica. L'operazione Isis - spiega Hammad - segue la logica inversa alla ricostruzione. Il loro nemico è il conservatore, colui che tenta di riportare alla luce. Gli oggetti sono scelti anche in funzione della loro immagine, del senso che comunicano".

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Palermo: Massimo Merighi apre la stagione The Brass group
    Eco di Sicilia
  2. Limousine: Palermo, Ragusa ed Enna le province col maggior numero di allevamenti
    La Gazzetta Ennese
  3. 'Occupò una parte di chiesa' Condannato titolare della clinica
    Live Sicilia
  4. 'Assolto, ma dopo essersi dimesso Sia di insegnamento per tutti'
    Live Sicilia
  5. "Abuso d'ufficio", archiviata l'indagine sulla Corsello e sulla Garofalo
    Giornale di Sicilia

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Palermo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...