Crocetta: a giudizio Messina e Zoppi

Il gip Giangaspare Camerini ha rinviato a giudizio i giornalisti Piero Messina e Maurizio Zoppi - accusati di calunnia e pubblicazione di notizie false - autori dell'articolo sull'intercettazione tra il governatore siciliano Rosario Crocetta e il suo medico, Matteo Tutino, pubblicata sul settimanale L'Espresso nel luglio 2015. Il processo comincerà il 7 dicembre davanti alla quinta sezione del Tribunale monocratico di Palermo. Secondo i giornalisti, nel colloquio Tutino e Crocetta avrebbero parlato dell'allora assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, figlia del magistrato ucciso dalla mafia. Il medico, accusato di falso, truffa e peculato, secondo quanto ricostruito dai due giornalisti, avrebbe detto a Crocetta: "Lucia Borsellino va fatta fuori come il padre". Secondo l'accusa, l'intercettazione con quelle parole non esiste; la sua esistenza è stata smentita più volte dalla procura di Palermo e da altre procure dell'Isola.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La rivolta di Pif 'Occupo la Regione in nome dei disabili'
    Palermo Repubblica
  2. Confimprese: 'Traffico record a Palermo è colpa del sindaco'
    La Gazzetta Palermitana
  3. All'Auditorium Rai il cantautore Marco Corrao con il suo 'Storto tour'
    La Gazzetta Palermitana
  4. Palermo, domenica ''finale'' contro la Sampdoria
    Hercole.it
  5. Le passeggiate storico-letterarie di Sicilia Letteraria, gli appuntamenti di questa settimana
    La Gazzetta Palermitana

Gli appuntamenti

In città e dintorni

  • Norma - Turno C
    CONCERTI Norma - Turno C
  • Il bagno
    SPETTACOLI Il bagno
SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Palermo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...