Crocetta: a giudizio Messina e Zoppi

Il gip Giangaspare Camerini ha rinviato a giudizio i giornalisti Piero Messina e Maurizio Zoppi - accusati di calunnia e pubblicazione di notizie false - autori dell'articolo sull'intercettazione tra il governatore siciliano Rosario Crocetta e il suo medico, Matteo Tutino, pubblicata sul settimanale L'Espresso nel luglio 2015. Il processo comincerà il 7 dicembre davanti alla quinta sezione del Tribunale monocratico di Palermo. Secondo i giornalisti, nel colloquio Tutino e Crocetta avrebbero parlato dell'allora assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, figlia del magistrato ucciso dalla mafia. Il medico, accusato di falso, truffa e peculato, secondo quanto ricostruito dai due giornalisti, avrebbe detto a Crocetta: "Lucia Borsellino va fatta fuori come il padre". Secondo l'accusa, l'intercettazione con quelle parole non esiste; la sua esistenza è stata smentita più volte dalla procura di Palermo e da altre procure dell'Isola.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Cacciatori di 'oro rosso' e disagi A Palermo boom di furti di rame
    Live Sicilia
  2. Migrants help out with Motya excavations. Project run by Palermo university
    Tp24.it
  3. Protagonisti, potenti e figuranti È il teatro nero della corruzione
    Live Sicilia
  4. Scontro in salsa siciliana fra 5stelle e Pd, il 9 luglio conteso per le primarie fra Grillo e Faraone
    BlogSicilia - Palermo
  5. Festival 'Strada degli Scrittori', ampio spazio alla narrativa e alla saggistica
    BlogSicilia - Palermo

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Palermo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...