Aumentata pena sorella Messina Denaro

La terza sezione della corte d'appello di Palermo ha aumentato la condanna per inflitta in primo grado a Patrizia Messina Denaro, sorella del boss latitante Matteo, da tredici anni a quattordici anni e mezzo, accogliendo in parte le richieste del pg Mirella Agliastro. In primo grado era stata condannata per concorso esterno, mentre la corte d'appello ha mutato l'accusa in associazione mafiosa, riconoscendone la partecipazione attiva all'organizzazione criminale. Il processo è scaturito dall'operazione antimafia "Eden" nel 2013. Gli altri imputati sono: Francesco Guttadauro, nipote del boss latitante Matteo Messina Denaro, condannato a 16 come in primo grado per associazione mafiosa, Antonino Lo Sciuto, condannato a 13 anni per associazione mafiosa mentre era stato assolto in primo grado, mentre Vincenzo Torino (accusato di intestazione fittizia) è passato da tre a quattro anni.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Palermo: sangue infetto in ospedale, il ministero condannato a pagare 600 mila euro
    Eco di Sicilia
  2. 'Apriti Cielo', pomeriggio con i fan palermitani per Mannarino
    Palermo Today
  3. Tragedia in via Mariano Smiriglio, bancario si lancia dalla finestra e muore
    Palermo Today
  4. Corini vara il Palermo anti-Inter Torna Cionek, Chochev in mezzo
    Live Sicilia
  5. Attivato dall'Asp di Palermo il quinto centro diurno Alzheimer di Via La Loggia
    La Gazzetta Palermitana

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Palermo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...