SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

Questi giorni

  • Uscita:
  • Durata: 120min.
  • Regia: Giuseppe Piccioni
  • Cast: Maria Roveran, Margherita Buy, Marta Gastini, Laura Adriani, Maria Roveran, Marta Gastini, Laura Adriani, Maria Roveran, Marta Gastini, Caterina Le Caselle, Margherita Buy, Filippo Timi, Laura Adriani, Alessandro Averone, Filippo Timi, Alessandro Averone, Mina Djukic, Mina Djukic, Sergio Rubini, Giulio Corso, Sergio Rubini, Margherita Buy, Giulio Corso
  • Prodotto nel: 2016 da MATTEO LEVI, VERDIANA BIXIO PER 11 MARZO FILM, PUBLISPEI, RAI CINEMA
  • Distribuito da: BIM
  • Tratto da: liberamente ispirato al romanzo "Color betulla giovane" di Marta Bertini

Film non più disponibile nelle sale

TRAMA

Una città di provincia. Tra le vecchie mura, nelle scorribande notturne sul lungomare, nell'incanto di un temporaneo sconfinamento nella natura, si consumano i riti quotidiani e le aspettative di quattro ragazze la cui amicizia non nasce da passioni travolgenti, interessi comuni o grandi ideali. Ad unirle non sono le affinità ma le abitudini, gli entusiasmi occasionali, i contrasti inoffensivi, i sentimenti coltivati in segreto. Il loro legame è tuttavia unico e irripetibile come possono essere unici e irripetibili i pochi giorni del viaggio che compiono insieme per accompagnare una di loro a Belgrado, dove l'attendono una misteriosa amica e un'improbabile occasione di lavoro.

Dalla critica

  • Il Mattino

    Le esordienti Le Caselle, Roveran, Adriani e Gastini risultano abbastanza credibili e si adattano senza forzature al ritmo rapsodico voluto dal regista, garbato nell'inanellare alcuni episodi da road movie giovanilistico, ma non altrettanto felice nel ritagliare sfondi ambientali inediti o sorprendenti, e soprattutto nell'introdurre i personaggi «forti » o che dovrebbero rappresentare un'alternativa all'itinerario iniziatico delle protagoniste e invece rischiano d'appiattirne i tenui sentimenti in fiore. La madre parrucchiera scombinata di Margherita Buy, il padre cialtronesco di Sergio Rubini e il professore fascinoso ma imbranato di Filippo Timi non è che siano stridenti sul piano professionale, ma obbediscono a motivazioni pretestuose in quanto di routine e viceversa «Questi giorni» che dovrebbero diventare nell'amara e certo sentita deriva finale un ricordo unico e irripetibile, sembrano invece attorcigliarsi nelle recidive paturnie di quattro graziose signorine (un po' troppo) senza qualità.

  • Libero

    Piacerà perché le ragazze sono notevoli (Maria Roveran e Laura Adriani sono bellissime, la Gastini ha indubbio temperamento) e Margherita Buy pur avendo poche scene, riesce a lasciare il segno. La regia di Piccioni procede a corrente alternata (film troppo lungo) ma nelle scene belgradesi prende decisamente lena.

  • Il Giornale

    (...) il pianto di mamma Margherita Buy davanti all'attonito, malrasato Filippo Timi è l'unica scena da ricordare.

  • Avvenire

    Il regista mette in scena i movimenti del tempo e quelli delle emozioni in un racconto dove silenzi e sguardi esprimono più delle parole.

VEDI TUTTE LE RECENSIONI

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

L'insulto

L'insulto

  • Uscita:
  • Regia: Ziad Doueiri
  • Cast: Adel Karam, Rita Hayek, Christine Choueiri, Kamel...

Durante i lavori per rinnovare la facciata di un edificio a Beirut, Toni, un cristiano libanese, e Yasser, un rifugiato...

Scheda e recensioni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...