Estorsioni: inamissibile ricorso Maniaci

Deve lasciare Partinico il giornalista di Telejato Pino Maniaci, accusato di estorsione. La Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso dei suoi legali, Antonio Ingroia e Bartolo Parrino, contro la misura del divieto di dimora nelle province di Trapani e Palermo disposta a giugno dal tribunale del Riesame. A Maniaci sono contestate tre estorsioni. Per una, quella a carico dell'ex assessore Gioacchino Polizzi di Borgetto, il gip non dispose il divieto di dimora a Trapani e Palermo richiesto dalla Procura. La misura fu emessa, invece, per gli altri due taglieggiamenti: però, per un errore di notifica dell'udienza di discussione davanti al Riesame, le misure vennero dichiarate nulle e il giornalista tornò a Partinico. Era rimasto sub iudice il divieto di dimora per la terza estorsione. Contro la bocciatura del gip la Procura ha fatto e vinto ricorso al Riesame. La misura non è stata però eseguita perché i legali di Maniaci hanno fatto ricorso inutilmente in Cassazione. Il divieto è ora esecutivo.

ANSA

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Palermo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...