Bimbi in aule-tugurio, protesta genitori

La loro "scuola" si trova all'interno della parrocchia 'Beata Vergine del Carmelo' a Portella di mare, nel comune di Misilmeri (Pa), concesse dal prete: due piccole stanze che sembrano un tugurio, in un seminterrato. Per accedervi 35 bambini di quarta elementare, tra i 9 e 10 anni iscritti alla comunale 'Restivo' del circolo 'Traina', salgono e scendono da una scala in ferro, rinforzata con assi, avvolti in nastri rossi, dopo le proteste di alcuni genitori preoccupati per l'incolumità dei figli. L'ingresso è sul retro della chiesa: dalla scala, i bambini accedono alle aule da una porta, senza via di fuga e senza alcun sistema di sicurezza. "Se quella porta si blocca, i nostri bimbi rimangono richiusi in quel lager come dei topi", dice un genitore. Nelle classi non ci sono riscaldamenti, le finestre danno in uno spazio interno: l'ora di educazione fisica in realtà è un'ora d'aria, in un cortile di pochi metri quadri, con le mura macchiate e scorticate dall'umidità, sotto il livello della strada.

ANSA

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Palermo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...